È uscito dal campo in lacrime ieri pomeriggio, Gigio Donnarumma sta probabilmente vivendo uno dei peggiori periodi della sua carriera. Nonostante i cinque palloni recuperati in fondo alla rete, il portiere rossonero anche ieri è stato tra i migliori dei suoi salvando un risultato che poteva divenire addirittura imbarazzante, sono almeno quattro le parate effettuate in balia di un avversario letteralmente scatenato contro cui nulla la difesa rossonera ha potuto fare.

Futuro in bilico

Doveva essere il pilastro su cui fondare la rinascita del Milan invece con ogni probabilità Donnarumma lascerà il Milan in estate. Sentimenti contrastanti i suoi, da un lato una profonda riconoscenza verso il club che lo ha fatto esordire ad opera di Mihajlovic e dall’altro la convinzione di avere le ali tarpate. Perché un conto è un’annata negativa, massimo due, ma nel Milan attuale non si vede una luce, anche questa stagione pare irrimediabilmente buttata alle ortiche ed il giovane portiere non se la sente più di passare altri anni lontano dalla Champions consapevole di essere uno dei profili più importanti per il suo ruolo e per la sua età e di avere di conseguenza una folta quantità di squadre che lo stanno osservando molto da vicino. I tifosi rossoneri sperano ovviamente di no, ma la strada pare tracciata e se poi aggiungiamo il fatto che l’agente del giocatore è un certo Mino Raiola il cui passato parla da solo con commissioni altissime dovute a cessioni illustri, la cessione pare servita su un piatto d’argento, anzi d’oro.