Il dubbio che attanaglia la dirigenza è di quelli amletici, cosa fare con Leao? C’è infatti profonda delusione verso questo ragazzo, un talento indiscusso si diceva lo scorso anno. Qualche dubbio in più adesso sta venendo. Il portoghese in questa stagione non è riuscito ad andare oltre le 2 reti e di certo non viene ricordato per prestazioni entusiasmanti. Al momento definirlo flop è del tutto ingiusto e forse prematuro, ma il Milan adesso pretende risposte immediate sul campo, attendere oltre non è più disposto.

Ipotesi prestito

Quella di Leao deve essere interpretata come una vera e propria bocciatura. Il tecnico Stefano Pioli infatti anche contro il Lecce lunedì 22 giugno gli preferirà Ante Rebic che verrà schierato come unica punta relegando di fatto il giovane attaccante in panchina. Poche occasioni si prospetteranno per lui da qui alla fine del campionato e quelle poche dovranno essere giocate in modo totalmente differente rispetto alle ultime apparizioni dove svogliatezza ed involuzione l’hanno fatta da padrone. Per Leao l’ipotesi prestito è sempre più vicina, i rossoneri sono perfettamente consapevoli di non riuscire a venderlo alla stessa cifra che era stato acquistato ed al contempo vorrebbero dargli la possibilità di rilanciarsi giocando con continuità magari in un club con meno pressioni.