Questione di ore ed Andrea Conti sarà pronto a vestire la maglia viola, l’accordo tra il Milan e la dirigenza della Fiorentina è stato trovato e si starebbe lavorando più soltanto su alcuni dettagli. Il terzino classe 1994 è arrivato in rossonero nel 2017 per la cifra di 24 milioni di euro, ma di fatto – complici due seri infortuni ed una serie infinita di problemi muscolari – non è riuscito a dimostrare il suo valore.

Se aggiungiamo il fatto che attualmente nelle gerarchie sarebbe in ultima posizione dopo Calabria e Dalot, possiamo giustamente capire il suo desiderio di cambiare aria proprio per potere giocare con maggior continuità e dimostrare il suo valore, obiettivo ritornare quello ammirato con l’Atalanta.

La formula

Finora Conti si è sempre opposto ad offerte di prestito, erano infatti arrivate richieste da parte di Genoa e Parma, ma non erano state prese in considerazione. Affare differente quello in corso con la Fiorentina, il club presieduto da Rocco Commisso avrebbe proposto ai rossoneri un prestito a 18 mesi con obbligo di riscatto fissato a 7 milioni, stessa cifra che il difensore pesa all’attuale bilancio rossonero.