Il Milan sappiamo bene si muoverà sul mercato a gennaio per garantire al tecnico Stefano Pioli un difensore centrale di qualità ed affidabilità, i nomi finora di certo non sono mancati, si va infatti da Milenkovic Kabak, in rigoroso ordine di importanza, da Simakan Lovato senza però dimenticarsi di un obiettivo a lungo seguito che risponde al nome di Kristoffer Ajer, giocatore attualmente in forza al Celtic e avversario in europa.

L’assist lo fornisce Laxalt, il terzino sinistro ha lasciato il Milan durante la sessione estiva del mercato conclusosi ad ottobre proprio per accasarsi al club scozzese con la formula del prestito secco. L’uruguaiano classe 1993 sta convincendo gli addetti ai lavori di avere fatto una scelta azzeccata, le sue prestazioni sono infatti positive tanto che il Celtic avrebbe intenzione di acquistarlo a titolo definitivo per la soddisfazione del giocatore stesso che si sentirebbe valorizzato, ma anche del Milan.

Lo scambio

Proprio da quest’ultima ipotesi la dirigenza rossonera vorrebbe sfruttare l’assist, sappiamo che per Ajer il Celtic aveva chiesto 25 milioni, dieci in più rispetto al budget stanziato dalla proprietà rossonera. L’operazione potrebbe però sbloccarsi se in contropartita si inserisse il cartellino di Laxalt che potrebbe essere valutato intorno agli 8-10 milioni così da rendere abbordabile l’assalto al difensore norvegese classe 1998 nato a Raelingen. Le parti potrebbero incontrarsi presto e, sebbene gli scozzesi non vorrebbero privarsi di Ajer a stagione in corso, Maldini potrebbe tentare di portare a Milano uno dei migliori talenti in circolazione.