Il Milan deve affrontare nei prossimi giorni due questioni spinose legate ai rinnovi di Donnarumma Calhanoglu, operazioni senz’altro molto complesse che di fatto si stanno protraendo da parecchie settimane. Dapprima la dirigenza rossonera aveva posticipato gli appuntamenti con i rispettivi procuratori per stare dietro alle incombenze del mercato estivo, adesso però i tempi sono decisamente maturi per affrontare i discorsi.

In questi giorni è caldissimo il tema sul trequartista turco, Calhanoglu vuole restare, a Milano si trova benissimo ed in rossonero è riuscito a trovare finalmente la sua consacrazione in una posizione ottimale. Peraltro i rapporti con Zlatan Ibrahimovic sono idilliaci sia in campo che fuori, pertanto ci verrebbe difficile ipotizzare una sua partenza a parametro zero come si vocifera da qualche settimana a questa parte.

Le richieste

In questi giorni stiamo sentendo i numeri più disparati, la certezza è che l’agente di Calhanoglu Gordon Stipic ha chiesto un adeguamento del contratto, difficile adesso capire a quali cifre. Il Milan ha intenzione di rinnovare il contratto al giocatore turco ed è assolutamente favorevole a sforare il tetto del monte ingaggi. 

Difficile – come detto prima – che l’accordo non venga trovato, la mossa di Stipic di cercare altre possibili acquirenti – si legge l’ Inter – possiamo interpretarla come un escamotage per mettere fretta alla dirigenza rossonera. Al momento non abbiamo alcune notizie certe su possibili altre destinazioni del turco e continuiamo a ribadire la ferma convinzione che Calhanoglu sarà un giocatore rossonero a lungo.