Emergono  importanti novità in merito alla presunta acquisizione del Milan da parte del patron del lusso Bernard Arnault, proprietario del Gruppo LVMH. Soltanto due giorni fa avevamo scritto che la trattativa c’era stata, ma che era in stand-by a causa dei rallentamenti in merito al nuovo stadio dovuti alla priorità che il comune di Milano ha dovuto dare all’emergenza Coronavirus.

Due diligence

Secondo quanto emerge da alcune indiscrezioni, Arnault starebbe effettuando la due diligence, ossia tutta una serie di operazioni preliminari volte a verificare l’affare da ogni punto di vista, dallo studio di bilanci all’esame dei costi e dei benefici. Il fine di questa attività è quello di valutare la convenienza di un affare e di identificarne i rischi e i problemi connessi, sia per negoziare termini e condizioni del contratto, sia per predisporre adeguati strumenti di garanzia, di indennizzo o di risarcimento.

Al momento sarebbe soltanto un’indiscrezione, ma l’interesse sembra alto e sapremo aggiornarvi nelle prossime ore in merito agli sviluppi di un’acquisizione che ha del clamoroso e farebbe letteralmente sognare i tifosi rossoneri.