Questa è certamente la domanda delle domande in casa Lazio, cosa manca esattamente nella rosa già a disposizione di Inzaghi? Magari manca un Jolly difensivo, in grado di aiutare sia in fase difensiva, sia in fase di manovra. Servirebbe, forse, un vice Immobile che abbia davvero voglia di rimanere, e dare il 101% per la causa biancoceleste. Potrebbe occorrere infine un vice Leiva, vista la partenza di Badej, mai veramente pronto al salto di qualità. Tutte ipotesi queste che però non trovano la concretezza degli intenti, in quanto la squadra a disposizione di Inzaghi è già forte, in ogni settore del campo.

La situazione in difesa

Vavro è un vento d’aria fresca che alimenta le speranze della squadra capitolina, di avere un vice Acerbi degno di questo ruolo, vista la scarsa qualità evidenziata non solo da Bastos, ma anche da Wallace, che è sempre più lontano da Roma. Con Luiz Felipe sempre più importante per la titolarità in difesa, e la probabile promozione di giovani dalla primavera in prima squadra, dove c’è Armini che scalpita, la situazione per quanto riguarda la fase centrale della difesa sembra ultimata. Rimane il sogno Biraschi, e i nomi più papabili come Hinteregger e Muldur, ma sono tutte ipotesi che verranno valutate solo in caso di cessione di uno tra Wallace e Bastos.

La situazione a centrocampo

A centrocampo, le situazioni sono quasi comiche. Savic in particolare, che sembrava essere ormai un giocatore dello United, ora invece è vicinissimo alla permanenza in biancoceleste, con adeguamento contrattuale annesso. Il giocatore non si è mai detto completamente deluso dalla dirigenza, e ha sempre mostrato enorme entusiasmo sia in fase di preparazione, sia nelle amichevoli, col PSG che però, osserva la situazione con discreto interesse. La cessione di Badej ha lasciato scoperto un tassello che andrà ad occupare Cataldi, anch’egli spesso soggetto preso in considerazione in fase di cessione. Manca però qualcosina, e i nomi non fanno che aumentare. Ultimo, ma non per elevatura tecnica, è Alena, giovanissimo centrocampista del Barca, fresco di cantera blaugrana, anche se per prelevarlo dal club catalano serviranno ben 30 milioni di euro, probabilmente troppo costoso per Lotito e Tare.

La situazione in attacco

Anche Caicedo rimane un incognita, col rinnovo che verrà proposto prossimamente, in questi giorni. Se la trattativa per il rinnovo dovesse saltare, allora la Lazio sarebbe costretta a cercare un centravanti disposto a fare la panchina, lasciando spazio al titolarissimo Immobile. Inzaghi è felice del rendimento della pantera biancoceleste, percio sarebbe gradita una sua permanenza a Roma. Ciò nonostante, la società laziale andrà certamente a valutare delle occasioni negli ultimi giorni di mercato, se dovesse saltare tutto.

Insomma, una Lazio che ha certamente una rosa straordinaria, in grado di competere per quanto riguarda il raggiungimento della massima competizione europea. Ne vedremo certamente delle belle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *