All’indomani dell’esonero di Solskjaer dalla panchina del Manchester United, la società Red Devils deve prontamente rispondere ingaggiando un tecnico nel minor tempo possibile.

E’ arrivata l’ennesima cocente sconfitta per l’allenatore svedese, mai in grado di imporsi in quel di Manchester pur disponendo di un organico stellare, tra i primi in Europa in quanto a forza. Il 4-1 maturato nella giornata di ieri- con una lezione di calcio impartita da Sir Claudio Ranieri– ha solamente posto la risposta definitiva ad un interrogativo prorogato dalle prime giornate di Premier.

Ebbene si, perché l’ex leggenda dello United si è mostrato a più riprese debole tatticamente e carismaticamente, non instaurando mai il legame giusto con gli elementi in squadra. Settimo posto in classifica, poco gioco e tanti cali mentali: la squadra di Manchester sponda rossa aveva bisogno di un cambio guida.

Ora si apre il casting a colui che subentrerà a Solskjaer, con la società inglese già al lavoro per ingaggiare un top mondiale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO>>>Pogba: con lo United è già finita e la Juventus chiama

Manchester United, è Zidane il candidato numero 1 per la panchina

Manchester United

Zinedine Zidane potrebbe presto tornare ad allenare, guidando una delle panchine più roventi del panorama calcistico mondiale.

L’obiettivo della società United appare ormai chiaro: puntare su un manager top, in grado di valorizzare pienamente un materiale umano invidiato da mezza Europa. Il tecnico francese, fermo dopo la seconda avventura con le Merengues del Real Madrid, è ora in attesa di una chiamata importante, voglioso di cimentarsi in un nuovo campionato.

Ecco perché la famiglia Gazer, proprietaria del Manchester United, si è subito messa a lavoro per cercare di far approdare Zizou alla propria corte, offrendogli un contratto cospicuo ed importante. Intanto, per i prossimi impegni, la guida tecnica sarà affidata al temporaneo traghettatore Michael Carrick, presente nello staff inglese già da tempo.

In attesa del francese, i Red Devils dovranno fare ordine tecnico e mentale, cercando di riprendere un cammino che si sta facendo complicato.