Milan, una disamina sugli utlimi movimenti di mercato e sulla preparazione della squadra in vista dell’importante stagione alle porte.

I lavori a Milanello in vista dell’esordio in campionato, previsto per lunedì 23/08, a Genova contro la Sampdoria del neoallenatore ed ex milanista Roberto D’Aversa, procedono spediti. Una marcia di avvicinamento positiva, scandita da ritmi sereni e da una preparazione atletica che ha purtroppo visto nella giornata di oggi il forfait di Franck Kessie. Le amichevoli disputate, in attesa dell’ultima di domani sera contro i greci del Panathinaikos allo stadio “Nereo Rocco” di Trieste, hanno messo in mostra una squadra già abbastanza in forma fisica e che si è mossa su binari tattici ormai collaudati.

Anche se durante gli allenamenti e in alcuni spezzoni di partite sono stati provati altri moduli, dal 3-5-2 al 4-4-2 fino al 4-3-3. Queste prove tattiche hanno un doppio senso: da un lato mettere in crisi gli avversari che ormai conoscono il 4-2-3-1 e dall’altro ovviare alla possibilità che la fine del mercato non porti i profili seguiti a Milanello. Idee chiarissime, sui ruoli da coprire: un terzino da mettere alle spalle di Calabria, un centrocampista di peso e sostanza per ovviare alla partenza di Kessie a gennaio per la Coppa d’Africa, un esterno, un trequartista e una terza punta se capita qualche occasione.

In questo senso, l’allenatore Stefano Pioli si sta dimostrando un aziendalista convinto, mettendosi a disposizione di giocatori e società, senza fare nessuna pressione. Cosa molto apprezzata nei piani alti di Casa Milan, dove il tecnico emiliano è molto stimato. Tanto che nella testa della dirigenza è presente l’idea di aprire un lungo ciclo con il tecnico che ha riportato il Milan in Europa dalla porta principale, dopo sette anni di assenza.

In questi giorni, Paolo Maldini e Riccardo Massara sono impegnati a definire il trasferimento di Alessandro Florenzi dalla Roma, cercando un punto di intesa sulla formula del prestito. Mentre con il Bordeaux è in piedi un discorso per l’acquisizione del cartellino di Yacine Adli. Due trattative che se andassero in porto, metterebbero Pioli nella condizione di avere due giocatori polivalenti. Infatti, Florenzi sa fare entrambe le fasce in difesa e se la cava anche in mediana, tanto è vero che è nato come trequartista.

Il francese, classe 2000 è un centrocampista tuttofare, capace di destreggiarsi anche come trequartista.

A giorni è previsto un summit con il Chelsea, per trattare la possibilità di un ritorno di Tiemoue’ Bakayoko in rossonero e valutare la disponibilità di Hakim Ziyech. Ma soprattutto sul franco-marocchino non ci sono molte aspettative, visto che il ragazzo attraversa un periodo di forma e che a quanto sembra ha convinto il tecnico Tuchel a trattenerlo ed è appena andato il gol nella Supercoppa Europea vinta dal Chelsea.

Queste le manovre di mercato in casa Milan. Operazioni minori e riguardanti la primavera sono state demandate a Geoffrey Moncada.

I rossoneri devono anche sfoltire l’organico e non sarà facile. In vetrina ci sono Andrea Conti, Samu Castillejo, Rade Krunic e Tommaso Pobega. Inoltre il terzo portiere Alessandro Plizzari ha chiesto espressamente di andare a giocare altrove in prestito. La società fra l’altro sta valutando la possibilità di cedere Pierre Kalulu a fronte di una buona offerta. Infine, nella giornata di ieri è stata recapitata ad Alessio Romagnoli, una interessante proposta da parte degli spagnoli del Villarreal, che hanno appena perso la Supercoppa Europea contro il Chelsea e che devono cominciare a pensare al sostituto dello stagionato capitano Raul Albiol.

La proposta sarà oggetto di valutazione da parte dell’atleta e della società, visto il contratto in scadenza del difensore fra dieci mesi. In caso di addio anticipato, la necessità di un altro difensore centrale, sarebbe coperta negli ultimi giorni di mercato. Anche se più di qualcuno a Milanello ha fatto notare i progressi di Luca Stanga, ritenuto già pronto per essere lanciato. Il bresciano, classe 2002 viene paragonato a Leonardo Bonucci per caratteristiche ed è al secondo ritiro con la prima squadra.