La Juventus negli ultimi anni ha anticipato sempre gli avversari bloccando i giovani talenti emergenti del nostro campionato e anche quest’anno adotterà questa strategia. Così facendo poi la dirigenza bianconera si potrà concentrare sulle operazioni più internazionali  o di giocatori più affermati che permettono di alzare il livello della rosa.

Tonali, Kulusevski

Sandro Tonali è l’astro nascente del calcio italiano. Il centrocampista 19enne si sta confermando in Serie A con la maglia del Brescia. Tutte le big hanno così drizzato le antenne: in Italia su tutti c’è la Juventus e Inter, pronte a sfidarsi in estate per strapparlo al Brescia. Cellino è  pronto ad incassare una cifra attorno ai 40/50 milioni per il suo gioiellino. In estate Tonali era nel mirino della Fiorentina ma sembra difficileche i Viola possano avvicinarsi a queste cifre.

Un altro giocatore che sta facendo benissimo è Dejan Kulusevski. Il centrocampista svedese classe 2000 sta impressionando con la maglia del Parma e la lista delle pretendenti aumenta, in Italia e all’estero. Inter Juve hanno già preso informazioni. L’Atalanta, proprietaria del cartellino, ha già fissato un primo prezzo per Kulusevski di circa 25 milioni, ma le prestazioni dello svedese potrebbero farlo lievitare. I bianconeri avevano già in estate cercato di prendere il calciatore.

Kumbulla

Già dalla scorsa estate, Fabio Paratici aveva provato a prendere Marash Kumbulla del Verona senza successo. Perché l’Hellas ha resistito e scelto di tenerselo. Una mossa davvero azzeccata: il difensore centrale classe 2000 sta facendo una stagione strepitosa e sorprendente, è sempre tra i migliori in campo. Difensore dotato di ottima struttura fisica, rapidità, tempi di gioco, ha ancora ampi margini di miglioramento ed è alla prima annata in Serie A. Ecco perché la Juve a gennaio riprenderò il discorso visto gli ottimi rapporti col Verona per provare ad anticipare la concorrenza.