Dopo la bomba lanciata ieri alla trasmissione Calciomercato l’originale secondo Gianluca Di Marzio, Maurizio Sarri sta per diventare il nuovo allenatore della Juventus. Intesa di massima tra le parti raggiunta.L’indennizzo ci sarà, ma sarà minimo, prevedendo una parte fissa ed un’altra variabile di bonus legati ai risultati che lo stesso Sarri otterrà sulla panchina della Juventus.

Grazie ai buoni rapporti di stima che ci sono tra i due club e tra i protagonisti che hanno dialogato per questa operazione, ovvero Fabio Paratici da un lato e Marina Granovskaia dall’altro. Proprio il ds bianconero ieri era a Londra per sbloccare di persona gli ultimi dettagli. Già oggi, Sarri può firmare la risoluzione del contratto col Chelsea e, definito questo, l’allenatore sarà pronto per firmare il contratto triennale con la Juventus. 

Per quanto riguarda la nostra redazione e le nostre fonti, oggi a borsa chiusa sarà annunciato Pep Guardiola come nuovo allenatore della Juventus a partire dalla stagione 2019-2020. Contratto triennale con opzione per il quarto a circa 24 milioni di euro a stagione, al quale contribuirà al pagamento lo sponsor tecnico  bianconero Adidas.

E’ da marzo che continuiamo a ribadire che Josep Guardiola siederà sulla panchina della Juventus, e siccome per le nostre fonti il nome del Catalano è rimasto sempre come la prima scelta continuiamo a caldeggiarlo.

Il nome di Guardiola viene accostato al club bianconero ogni giorno da qualche gruppo o testata social e da qualche giornalista come Guelpa de il Giornale, Paganini giornalista Rai, Filippetti de il Sole 24 Ore, Bucchioni Qs, Momblano top 24, Mario Mattioli giornalista Rai, Barzaghi giornalista Mediaset, l’agenzia AGI.

Tutti incapaci o come ci sono arrivate a noi, le informazioni sono arrivate anche ai giornalisti citati, c’è una trattativa in ballo e complessa da portare al termine?

Inoltre nello staff di Guardiola ci sono la maggior parte dei suoi collaboratori che hanno il contratto in scadenza nel giugno 2019, Arteta, Buenaventura, Simon Davies, Carles Planchar. Strano che nessuno di questi non ha rinnovato il contratto se Pep Guardiola rimarrà l’allenatore del City, e poi la Juventus ancora oltre il primo allenatore della prima squadra deve ancora scegliere quello dell’Under 23, della primavera. Il progetto biancero con Guardiola infatti prevede che il catalano parteci attivamente e modficando il settore giovanile dando la sua improtna di gioco in tutte le formazioni giovani bianconere.(un altro indizio a nostro favore).

Ieri aspettavamo la sentenza Uefa, che non è arrivata e che forse può uscire oggi, che poteva velocizzare la rescissione del contratto tra Guardiola e il City, si perchè il catalano ha accettato il progetto e grazie alla sentenza Uefa si poteva liberare dal contratto di due anni che lo lega al City. Nel contratto c’è una clausola bilaterale per la quale, qualunque comportamento definito fuori legge e sanzionabile gli consente di attivare la risoluzione, che sia esclusione o multa è comunque un comportamento che è stato punito, quindi ritenuto non corretto.

La sentenza Uefa, ricordiamo non centra nulla con le udienze che sono state programmate da qui al 14 Agosto dal CAS/TAS di Losanna al quale il City ha fatto ricorso ed è stato subito respinto. Secondo da quello che è emerso la sanzione contro il City dovrebbe essere una squalifica di anno dalle coppe europee, stagione 2019-2020, più un anno di sospensione nella stagione 2020-2021 con monitoraggio sul FPF e sui bilanci della società. Un danno d’immagine ed economico molto grave per la squadra campione d’Inghilterra che perderà tutti gli introiti della Champions League.

Da questa sentenza il City vuole uscire pulito per quanto concerne la vicenda Guardiola, attribuendo tutta la responsabilità delle scelte fatte al tecnico catalano, ma permetterà alla Juventus di velocizzare l’ufficializzazione, che potrebbe essere proprio oggi.

Siamo ormai agli atti finali di una trattativa che come sembra sia stata la più segreta del calciomercato.

Si dovrebbero attendere per oggi i comunicati di City e Juventus, che permetteranno di ufficializzare il nuovo tecnico bianconero, Josep Guardiola.

Fonti: Stroppa, Polato, Castelli, Tosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *