La Juve non molla mai i suoi obiettivi finché non li raggiunge. Paratici vuole a tutti i costi riabbracciare Alvaro Morata, soprattutto dopo l’infortunio muscolare di Mandzukic che lo terrà ai box per un bel po’. Lo spagnolo sta vivendo una difficile situazione a Londra: l’enorme valutazione di 80 milioni, versati dal Chelsea per prelevare il giocatore dal Real, rende molto difficoltosa una sua cessione. Infatti la squadra inglese, proprio per evitare una minusvalenza, chiede 56 milioni subito oppure 8 milioni per il prestito fino a fine stagione più 48 per il riscatto. La Juve vorrebbe inserire nella trattativa il pallino del tecnico dei Blues, Gonzalo Higuain. L’argentino viene però valutato 44 milioni: ancora troppo poco per lasciar partire Morata.

Nonostante il desiderio sfrenato di Maurizio Sarri, il Chelsea non sembra dunque interessato a portare a Londra il Pipita, perciò la trattativa si è incagliata sul nascere. Per uscire da questo impasse sarebbe necessaria una maggiore elasticità delle parti. Le strade sono due: o il Chelsea abbassa le richieste o la Juve alza l’offerta.

Attenzione però all’Atletico Madrid. Il destino di Juve e Colchoneros potrebbe incrociarsi non solo in Champions. I bianconeri dovranno stare attenti all’assalto della dirigenza madrilena, sempre più decisa a puntare tutto su Morata per sostuituire l’infortunato Diego Costa.