Sembrava tutto fatto, si aspettavano solo le ufficialità,  e il maxi scambio Juve – Milan sarebbe andato in porto con Higuian in rossonero con prestito a 18 milioni più un diritto di riscatto a 36 e un quadriennale al Pipita da 7,5 a stagione, scambio alla pari Bonucci Caldara, con il Milan che fa una piccola plusvalenza in bilancio e la Juve una da circa 27,5. Sembrava tutto fatto ieri, quando si erano incontrati l’agente di Higuian e la dirigenza bianconera nel pomeriggio.

L’incontro tra Marotta e Nicolas Higuain

Tutto era pronto la Juventus cerca di proporre una buonuscita di circa 3,5 milioni che naturalmente Nicolas non accetta anzi rilancia volendo almeno 5,5 ,più la proposta che Marotta reputa assurda il pagamento di metà stipendio nel primo anno del passaggio in rossonero, una sorta di contributo che i dirigenti bianconeri dovrebbero fornire al Milan, questa è stata l’ultima proposta fatta da Leonardo e portata dal  fratello del Pipita alla Juve, che oltretutto ha fatto sapere che per il passaggio in rossonero vorrebbe un aumento dell’ ingaggio che in questo momento si aggira sui 7,5 ed è quello proposto nei 4 ore di colloquio da Leonardo il giorno prima.

L’aumento dell’ingaggio e la buonuscita

Nicolas Higuain ritiene che per il passaggio mal digerito dalla Juventus al Milan con la formula del prestito il contratto quadriennale che ha accettato per il passaggio al Milan dovrà essere almeno di 8/9 milioni annui, e qui si è stallata la trattativa col Milan, dopo 4 ore di colloquio il giorno prima, sembra essere tornati ai fasti di partenza alle piccole scaramucce prima degli accordi, un comportamento strano , dopo che il Milan ha fatto capire al procuratore e fratello del Pipita che l’attaccante sarebbe stato l’uomo immagine e al centro del progetto del nuovo Milan.Anche Marotta è rimasto un pò indispettito dal tipo di buonuscita richiesta dal fratello dell’attaccante argentino, è vero che la Juventus lo ha messo sul mercato, ma per l’arrivo di CR7 e sempre con rispetto e molta discrezione facendo capire anche nelle interviste che la cessione verrebe fatta per una situazione di bilancio ma non per natura tecnica in quanto al Juventus, tutta ,ritiene Gonzalo Higuain un grandissimo attaccante.

Oggi  previsti nuovi incontri

Sono previsti nuovi incontri oggi tra le due dirigenze e il procuratore di Higuain, per il buon esito delle trattative si cercherà di mediare per una soluzione, che possa star bene a tutti, e che il maxi scambio possa arrivare a una conclusione positiva. Se salta il passaggio di Higuain salta anche lo scambio Bonucci e Caldara. In caso di non esito della trattativa il Milan dovrà rituffarsi per cercare un apunta e oggi è già il primo agosto ,il mercato chiude il 17.

Rugani rimane?

Se il maxi scambio si farà,Daniele Rugani come avevamo detto noi negli articoli precedenti potrebbe non lasciare la Juve anche perchè sarebbe molto strano il comportamento dei dirigenti che si priverebbero di due giovani di grandi prospettive, oltretutto il Chelsea sembra essersi tolto dalla mischia e l’offerta da 55 milioni sembra non arrivare,la dirigenza bianconera potrebbe anche adeguare il contratto a Rugani per far sentire importante il calciatore che era sul piede di partenza da circa un mese.