Dopo il ritorno alla vittoria nel match contro l’Udinese,l’Inter deve risolvere alcuni problemi fuori dal rettangolo di gioco. Si parla dei due pilastri della squadra: il perno difensivo Milan Skriniar e il suo terminale offensivo, nonchè capitano e uomo-simbolo, Mauro Icardi e dei loro rinnovi di contratto che stanno tardando ad arrivare. Prima grana da risolvere quindi per Marotta, appena insediatosi come dirigente sportivo del club nerazzurro.

Capitolo Skriniar

Il centrale slovacco è alla seconda stagione in maglia nerazzurra,arrivato dalla Sampdoria per una cifra che aveva fatto storcere il naso a gran parte dei tifosi,che però si son dovuti ricredere vedendo lo slovacco in campo sin dalle prime giornate. Ora,ad un anno e mezzo di distanza, Skriniar ha confermato il suo valore anche in Nazionale ma soprattutto in Champions League dove si è potuto confrontare con alcuni degli attaccanti più forti del mondo. Tra di questi c’è sicuramente Luis Suarez, punta del Barcellona. Proprio il centravanti uruguagio ha lodato Skriniar dicendo “E’ rapido, bravo a marcare, sa rincorrere, gioca bene il pallone e non è mai falloso. Parliamo di un centrale fortissimo, il Barcellona farebbe un buon affare a prenderlo perché con lui non si sbaglia.” e proprio i blaugrana sono tra i club più interesanti al centrale Blaugrana ma non solo, si è parlato anche di un interesse delle due squadre di Manchester,soprattutto con lo United che vorebbe sistemare un reparto che fa spesso acqua da tutte le parti.Skriniar e il suo agente sono consapevoli dell’interesse dei top club e pretendono un aumento consono alle potenzialità del giocatore. Allo stato attuale,lo slovacco prende 1,7 milioni di euro a stagione con contratto fino al 2022. La proposta dell’Inter è stato prolungamento di un anno e ritocco fino a 2.6.La richiesta però è di almeno 3 milioni. La sensazione è che si possa raggiungere facilmente un accordo, con Skriniar, ormai beniamino dei tifosi,che ha ribadito più volte la volontà di poter giocare ancora con il club nerazzurro.

Capitolo Icardi

Per Icardi il discorso è leggermente diverso ma soprattutto molto più confusionario. E tutto questo è dovuto ad una persona ed ai suoi tweet: Wanda Nara, fidanzata nonchè agente di Icardi. Non è la prima volta che Wanda fa innervosire la dirigenza nerazzurra ma questa volta pare abbia esagerato. Ma procediamo con ordine. Icardi è ormai riconosciuto come un top di livello mondiale e le sue prestazioni al debutto in Champions (4 gol in 6 partite per lui) hanno attirato ancora di più i club europei, Real su tutti che dopo la cessione di Ronaldo è alla ricerca di un attaccante dai grandi numeri. Lo stipendio di Icardi parla chiaro:5,3 milioni più bonus fino al 2021. E anche qui c’è una richiesta di aumento con Wanda che cerca di pressare l’Inter consapevole di un ingaggio migliore che potrebbe avere in altre squadre.Tutto è partito come sempre da un tweet con Wanda che inoltre tira in ballo anche la Juventus,che a detta di sua,voleva portare l’argentino a Torino per far coppia proprio con Ronaldo.Tutto ciò è stato smentito sia da Marotta, allora dg bianconero e soprattutto da Ausilio che ha affermato “Le dichiarazioni di Wanda sono folclorisitche, posso dire serenamente che Icardi non andrà mai alla Juve. “Ausilio e l’Inter si stanno inziando a spazientire delle uscite dei Wanda, che potrebbero andare a far incrinare il rapporto Inter-Icardi. La sensazione è che anche in questo caso ci sarà un aumento con ritocco e un ammonimento per Wanda.