Continua imperterrito il mercato dell’Inter, con la dirigenza che vuole mettere ancora due pedine a disposizione di Spalletti: dal “più che vivo” sogno Modric al “nuovo-vecchio” volto di nome Keità Baldè.

Modric: nelle prossime ore incontro con Perez

Molto probabilmente domani, l’Inter saprá se Modric resterà solo un sogno o se potrà presto vestire la maglia nerazzurra. Il giocatore non è ancora rientrato a Madrid, e quindi un minimo di preoccupazione c’è nell’ambiente Blancos. Il croato sembra essere più convinto di cambiare aria, e dovrebbe dirlo appunto a Perez nell’incontro che ci sarà a breve.

L’offerta dell’Inter è molto allettante: si parla di un contratto di 4 anni a 10 milioni a stagione, più altri 2 anni alle stesse cifre ma in Cina, allo Jiangsu Suning, compagine della famiglia Zhang. E non solo. Suning vuole fare di Modric immagine della multinazionale cinese, cosa che porterebbe grandissimi ricavi commerciali nei conti societari.

Keità Baldè: accordo vicino

Secondo quanto riportato ieri sera in tarda serata da Pedullà, l’Inter avrebbe un principio d’accordo con il 23enne ex Lazio. Un’amore che non è mai finito del tutto con i nerazzurri: già lo scorso anno si era trovato molto vicino ad approdare a Milano, per poi finire poco dopo nel club monegasco.

Le piste che porterebbero a Keità sembrano essere due: la prima un prestito con diritto di riscatto fissato intorno ai 30 milioni; la seconda uno scambio di prestiti con Candreva.

Più plausibile la prima, ma la seconda sembra essere quella preferita dall’Inter: resterebbe soltanto da convincere Candreva ad un trasferimento nel Principato.

Mancano solamente 10 giorni alla fine del mercato in Italia, e l’Inter vuole continuare a mettere a disposizione giocatori nell’organico di Mister Luciano Spalletti.