Dal campo al mercato, l’Inter deve riscattare un inizio 2019 non da ricordare. E sul taccuino di Marotta spunta il nome di Elseid Hysaj per rinforzare la batteria di terzini.

Chi è?

Elseid Hysaj è un terzino destro, all’ occorrenza sinistro, del Napoli. Classe ’94, Hysaj conta già 44 presenze con la nazionale albanese. Dopo aver giocato con l’ Empoli per 4 stagioni in cui diventa un uomo di fiducia di Mister Sarri, viene portato dal tecnico toscano all’ ombra del Vesuvio. Ed é proprio qui che esprime le sue migliori caratteristiche. Solidità difensiva e grande corsa : pecca però in fase realizzativa (0 gol con la maglia azzurra). Diventa presto titolare inamovibile e viene conteso da varie società ma la clausola di 50 milioni spaventa tutte le pretendenti. Ma quando sembrava al top della sua carriera, qualcosa cambia con l’addio del ‘suo padre calcistico’ Sarri e con l’arrivo sulla panchina azzurra di Carlo Ancelotti. Dopo un inizio tentennante, Hysaj viene confinato in panchina al posto del giovane Malcuitt o del terzino adattato Maksimovic, finendo fuori dal progetto di Ancelotti. Panchine che hanno mandato su tutte le furie l’agente del terzino albanese che ha affermato di cercare una nuova squadra per il suo assistito.

Terzini Inter

Ed è qui che subentra l’ Inter, che pensava di aver sistemato le fasce con gli acquisti estivi, ma che sta riscontrando numerosi problemi. Per ora la batteria di terzini é composta da : Asamoah e Dalbert a sinistra, Vrsajiko a destra e D’Ambrosio polivalente. Dopo due anni Dalbert non é ancora riuscito a dimostrare quello che era in grado di fare in Francia e, complice anche un scarso minutaggio, é considerato cedibile. A sinistra il titolare fisso é Asamoah, che però si é reso colpevole di alcuni errori grossolani, vedasi Inter – Psv. Ma i dubbi più grandi riguardano colui che era arrivato per sostituire Cancelo e che invece non ha mostrato nulla di più di D’Ambrosio, ovvero Sime Vrsaijko. Dopo mezza stagione, si sono viste più luci che ombre, sia in campo, dove sembra un lontano parente di quel treno biancorossoblu che scorazzava sulle fasce russe quest’estate, tanto fuori dal campo con numerosi piccoli infortuni che lo hanno costretto a saltare numerose gare. Su di lui, pende un riscatto di 17,5 milioni. Non pochi per quello che ha dimostrato finora. Non pochi, se invece si riuscisse a prendere Hysaj a prezzo di saldo. Staremo a vedere cosa ha in mente Marotta.