Nel giorno del ritorno in campo della compagine nerazzurra,questo pomeriggio alle ore 18 contro il Benevento per il match di Coppa Italia in un San Siro vuoto dopo i fatti di Napoli,non si fermano le voci di mercato.Le linee guida di Marotta e Ausilio son chiare:nessun grande colpo a gennaio, ma soltanto se possibile puntellare la rosa con qualche low cost. E fra i tanti nomi circolati, c’è quello di Antonio Valencia.

Chi è?

Luis Antonio Valencia è un giocatore ecuadoregno del Manchester United, di cui è capitano. Soprannominato El Ferrari per la sua grande velocità, Valencia è un giocatore di fascia che nel corso degli anni ha arretrato il suo raggio di azione. Da centrocampista esterno/ala, Valencia è stato schierato negli ultimi anni (specie con Mourinho) da terzino per sfruttare le sue abilità difensive e le sue sortite offensive. Classe 84′, in scadenza di contratto a giugno, porterebbe all’Inter la sua grande esperienza ( 326 partite con la maglia dei Red Devils,tra cui una 50ina in Champions) e andrebbe a rinforzare la batteria di terzini nerazzurri che finora ha potuto contare su un Vrsajiko a mezzo servizio,oltre a D’Ambrosio, Asamoah e Dalbert che dopo due anni rimane ancora un oggetto misterioso.

Le mosse dell’Inter

Valencia è in scadenza e lo United, e viste le sue 34 primavere, il club non sembra intenzionato a rinnovargli il contratto. Questo vuol dire che a giugno l’ecuadoregno è libero di accasarsi in qualsiasi squadra gratis. Tuttavia l’Inter sembrerebbe intenzionata a tessararlo già da subito in vista dei numerosi impegni della stagione e quindi sembrerebbe disponibile a lasciare agli inglesi un minimo indennizzo per farlo partire a gennaio. Tuttavia la squadra allenata da Solskjaer, consapevole della difficoltà di trovare un degno sostituto nel mercato invernale, non sembra disposta a farlo partire prima di quest’estate. Staremo a vedere se Marotta farà uno dei suoi colpi.