Dopo il pareggio contro la Juventus, la strada dell’Inter verso la qualificazione Champions sembra in discesa. Un calendario tutto sommato abbordabile alimenta la fiducia nel ritorno a giocare la massima competizione europea. Ecco che allora Marotta e Ausilio stanno muovendosi in ottica mercato, anche se nonostante le dichiarazioni di tutto l’ambiente nerazzurro il punto di domanda più grande è sulla permanenza o meno di Spalletti sulla panchina dell’Inter e chi eventualmente sarà il sostituto.

Il nome più caldo in ottica mercato è quello di Danilo, brasiliano classe 1991, esterno difensivo del Manchester City. Il giocatore, poco impiegato da Guardiola, avrebbe già accettato l’offerta nerazzurra tanto che sarebbe disposto a stracciare il proprio contrattatto fino a giugno 2022 con un compenso di 4,5 milioni per accogliere l’offerta di Ausilio a 3,5 milioni. L’Inter offre alla società inglese 15 milioni più bonus. Il City, che acquisto il brasiliano per 30 milioni dal Real Madrid nel 2017, per il momento sta valutando, ma è un affare in dirittura d’arrivo… Danilo e Godin, in arrivo dall’Atletico Madrid, saranno i nuovi perni della difesa interista.

Idee a centrocampo

Sistemata la difesa, iniziano a circolare i primi nomi per dare freschezza e qualità anche alla zona mediana: Gundogan, Lorenzo Pellegrini e Dennis Praet sono i nomi sul taccuino di Marotta e Ausilio. Gundogan del City, che per il momento non vuole rinnovare il contratto in scadenza con il club allenato da Guardiola, ha sparato altissimo (9 milioni…), se tornerà a miti consigli potrebbe essere una pedina su cui investire. Pellegrini e Praet, giovani ma con già esperienza della Serie A, hanno entrambi un costo non proibitivo: il romanista ha una clausola di 30 milioni, il belga un costo sui 25. Cifre che con l’ingresso in Champions non sarebbero insormontabili per Zhang.

Ilicic finalmente?

Un nome che stuzzica la fantasia dell’Inter è quello di Josip Ilicic, autore di una stagione fenomenale con la maglia nerazzurra, quella bergamasca, però. Il talento sloveno è stato molto vicino all’Inter l’estate scorsa, la prossima potrebbe essere il sostituto di Perisic, destinato per motivi econimici e ambientali a lasciare Milano. Ilicic dopo aver dato saggio di grandi capacità a Palermo, Firenze e Bergamo arriverebbe in un top club per mettersi sempre più alla prova.