Per Marcelo Brozovic è pronto un rinnovo contrattuale all’Inter fino al 2024 da 4 milioni annui. Rinnovo che andrebbe a togliere la “pericolosa” clausola da 60 milioni prevista nell’attuale contratto. A riportare la notizia è la Gazzetta dello Sport, stamane in edicola. Brozovic ormai è un anello assolutamente insostituibile nella formazione di Conte, la crescita esponenziale nelle ultime stagioni rendono la clausola inserita nel contratto attaccabile dai Top Club europei.

La svolta di Brozovic

Arrivato all’Inter nel 2015, Brozovic nelle prime stagioni dirottato nei vari settori del centrocampo, da mezzala a trequartista, ha fatto fatica ad imporsi. Prestazioni altalenanti, da luminose ad assolutamente scialbe. Il punto di svolta arriva nella primavera del 2018 quando Spalletti, in una gara interna contro il Napoli, lo mette in regia a fianco di Gagliardini, nei due davanti alla difesa. Da allora il rendimento sempre in costante ascesa, rendendolo perno insostituibile anche per Conte. Ora il rinnovo è sul tavolo, per tante gare da protagonista ancora in nerazzurro.