L’attesa è quasi finita, domani alle ore 18 si giocherà il derby di Milano tra Inter Milan. Nonostante i recenti casi di Coronavirus, la partita si giocherà ed i due tecnici stanno preparando in modo maniacale la gara consapevoli che la stracittadina assume sempre un valore particolare per tutti.

Le ultimissime in casa rossonera vedono uno Stefano Pioli molto tranquillo, ma al tempo stesso determinato che potrà contare sul pieno recupero di Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese scalpita, dopo due settimane lontano dai campi di gioco causa Covid, vuole rientrare con il botto e gli allenamenti ci stanno restituendo un giocatore motivato all’ennesima potenza, e sarebbe onestamente molto strano il contrario.

Un unico dubbio per Pioli

Rimane un unico dubbio, un nodo da sciogliere da parte di Stefano Pioli il quale è ancora molto dibattuto sulla corsia di sinistra. Calhanoglu è un punto fermo, il turco al momento viene considerato un titolare inamovibile ed un elemento imprescindibile per l’intera squadra. A destra possibile l’impiego di Saelemaekers che dovrebbe avere la meglio su Castillejo apparso finora un po’ in ritardo di condizione. Sulla sinistra salgono le quotazioni di Brahim Diaz che un po’ a sorpresa potrebbe avere la meglio su Rafael Leao autore contro lo Spezia di una doppietta.

Scelte obbligate in difesa, centrali giocheranno il rientrante Romagnoli insieme al pilastro Kjaer, mentre sulle corsie esterne a destra Calabria ed a sinistra lo straripante Theo Hernandez. In mediana Pioli non ha dubbi, la diga sarà costituita dal duo Kessiè-Bennacer con Tonali che partirà dalla panchina. Terminale offensivo il faro Zlatan Ibrahimovic.