La lettera d’amore scritta ieri e pubblicata su Istangram da Mauro Icardi non ha fatto altro aumentare la delusione e l’amarezza da parte dell’Inter che non si aspettava nuove polemiche da parte dell’attaccante argentino alla vigilia di un match come quello contro il Cagliari ritenuto fondamentale nella corsa Champions dalla società nerazzurra.

Il rapporto sembra ormai logoro e la ferita sembra continuare a rimanere aperta tanto che l’ad Beppe Marotta e il ds Piero Ausilio sono già al lavoro per cercare sul mercato il suo sostituto.

Dzeko e  Lukaku

La cessione di Icardi dovrà portare nelle casse nerazzurre il budget necessario a realizzare sia una grandissima plusvalenza a bilancio sia ad acquistare sul mercato il suo sostituto. I

In Serie A un profilo seguito è Edin Dzeko, il cui contratto in scadenza 30 giugno 2020 con la Roma non sarà rinnovato e per cui il club giallorosso sta già cercando un sostituto in vista della prossima estate. La Roma valuta il cartellino del Bosniaco circa 20 milioni, una cifra che per la società nerazzurra con la cessione di icardi non sarebbe un problema. Inoltre un profilo come Dzeko farebbe crescere senza fretta Lautaro Martinez.

Il profilo più plausibile è però Romelu Lukaku, attaccante belga classe 1993 che sta facendo fatica a ritagliarsi il giusto spazio con il Manchester United. Titolare inamovibile con Mourinho , con Solskjaer è sempre in ballottaggio con Rashford. Vuole e ha chiesto la cessione e per acquistarlo serviranno almeno 50 milioni. Circa la metà di quanto chiesto dall’Inter per Icardi.

L’affare è possibile sfruttando anche Raiola che sulla carta non è più il suo agente, ma che sarà sicuramente un intermediario in caso di trasferimento.