Giornata determinante quella di oggi, il Tas accoglie il ricorso, il Milan giocherà l’Europa League la prossima stagione.

Annullata quindi la decisione dell’Uefa in merito al l’esclusione dalle coppe europee, il tribunale di Losanna ha rinviato i rossoneri all’Uefa per una sanzione proporzionata.

La lunga esposizione di Fassone di ieri, trattenuto davanti alla corte un paio d’ore, la solidità economica del gruppo Elliott nonché il progetto ambizioso, hanno giocato un ruolo fondamentale per il ribaltamento della sentenza.

La dichiarazione resa da Tuil ha infatti rassicurato sul fatto che gli impegni di Elliott vengono solitamente presi su base triennale con conseguente boccata d’ossigeno per il club.

Da oggi quindi i problemi societari sembrano risolti e finalmente anche sul fronte del mercato potrebbero esserci nelle prossime ore i primi sviluppi concreti, in primis Bonucci che potrebbe anche rimanere e uno tra Higuain o Morata che avrebbe uno stimolo in più per approdare nel club rossonero.