Da diverse settimane se ne parla, tutti i giornali lo scrivono ed i tifosi sognano, ma l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic mai come questa volta potrebbe concretizzarsi. Da anni le voci si rincorrono, ma ritengo questa sarà la volta buona per rivedere lo svedese in maglia rossonera. Il forte attaccante servirebbe moltissimo alla causa in quanto giocatore esperto e vincente, sicuramente capace di svegliare uno spogliatoio troppo giovane è capace di esaltarsi per una vittoria, ma anche di deprimersi oltremodo in caso di periodi negativi, proprio come quelli che stanno succedendo al Milan la cui posizione in classifica spaventa e va fin da subito cambiata per cercare di arrivare alle Coppe.

Le parole di Ibra

Lo svedese in questi giorni ha iniziato a lanciare veri e propri messaggi d’amore rivolti al club rossonero che fanno ben sperare i tifosi sul fatto che l’operazione, per quanto complessa, possa finalmente mandare in porto. Ibrahimovic davanti ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha definito Milano come la sua seconda casa, città dove conserva ricordi meravigliosi e successi professionali importanti. Per quanto riguarda le nuove sfide lo svedese si sente pronto a giocare fino a 50 anni qualora il progetto intorno a lui fosse sfidante e stimolante, aggiungo io anche economicamente soddisfacente.

Decisione ai primi di dicembre

La decisione spetta ad Ibrahimovic, su questo punto lo svedese non transige e con chiarezza ribadisce che nel giro di alcuni giorni deciderà e lo comunicherà al suo agente Mino Raiola il quale già da settimane sta preparando tutte le strade possibili e praticabili per farsi trovare pronto ad iniziare la trattativa legata al contratto che si andrà a stipulare. Ritengo che tutte le indicazioni a questo punto portino a Milano, il club lo aspetta a porte aperte, i tifosi sognano Ibra ormai da settimane e lo svedese tramite le suddette dichiarazioni sembrerebbe propenso, se tre indizi fanno una prova, Ibrahimovic arriverà.