Futuro Sergio Ramos: il capitano del Real, bandiera dei blancos sin dal 2005, saluta il Real Madrid per rituffarsi nel passato, i dettagli

Quattro Champions League, tre Supercoppe Europee, quattro Mondiali per Club; cinque campionati spagnoli, quattro Supercoppe Spagnole e due Coppe di Spagna; 670 presenze e 101 gol realizzati in carriera, dal 2005 ad oggi, con la stessa maglia sulle spalle, quella che può esser certamente considerata anche la sua seconda pelle.

Bastano semplici e freddi numeri per spiegare cosa rappresenti Sergio Ramos per la Casa Blanca: una storia fatta di vittorie, che hanno reso il centrale spagnolo uno dei più grandi di sempre. Tuttavia, un altro numero non indifferente che lega il campione del mondo spagnolo alla società della capitale, riguarda anche i 15 milioni di euro percepiti dal centrale, elemento fondamentale, questo, che decreterà l’addio ufficiale al colore bianco del classe 1986.

Secondo quanto riportato dai media spagnoli, però, il futuro di Ramos potrebbe comunque districarsi nelle radici della propria terra, alimentate dal romantico ritorno al Siviglia, società che ha il merito di aver lanciato il difensore sui grandi palcoscenici e che sembra favorita nella rincorsa che potrebbe riportare il trentacinquenne a casa.