Tra i tanti problemi che dovrà affrontare la Fiorentina, quello principale riguarda gli esuberi. Pradè, infatti, dovrà cercare di piazzarli tutti per provare a fare cassa e, solo successivamente, provvedere a colpi in entrata.

Andiamo, quindi, a vedere l’elenco dei giocatori che non rientrano nel progetto viola: detto lo scorso anno di Dabo, Eysseric e Thereau (quest’ultimo fortunatamente si è svincolato), gli altri ad aggiungersi a questa lista sono Cristoforo, Benassi, Boateng e… Chiesa. La cessione del numero 25 viola, infatti, finanzierebbe e non poco il mercato, considerando che una sua eventuale permanenza potrebbe portare ad una netta svalutazione di quello che è il suo valore attuale.

Chi lascia per poi far ritorno(?)

Detto di questi, coloro che potrebbero lasciare Firenze in prestito (possibilmente secco) sono Montiel, Brancolini, Ghidotti, Cerofolini, Beloko, Illanes, Hristov e Vlahovic. Sì, proprio Dusan, a cui potrebbe essere data la possibilità di farsi le ossa a Verona, squadra che non troppo tempo fa si era fatta avanti. Già ceduti, invece, Rasmussen, Hancko, Diks, Pierozzi, Simonti, Zurkowski, Terzic, Gori, Ranieri, Meli, Marozzi, Sottil e Zekhnini, con gli ultimi due in prestito con diritto di riscatto (con possibile contro-riscatto nel caso di Riccardo), rispettivamente, al Cagliari e al Losanna.

Discorso a parte merita Agudelo. Il colombiano farà ritorno al Genoa per poi rimanere sempre in Liguria, ma questa volta sponda Spezia. La società gigliata, infatti, non eserciterà l’obbligo di riscatto legato alle presenze anche se manterrà una prelazione sul futuro del ragazzo al termine di questa stagione.

Chi potrebbe restare a sorpresa

Chi, invece, potrebbe ribaltare le carte in tavola è Saponara: l’ex Lecce, infatti, ha stupito un po’ tutti in queste amichevoli pre-campionato e l’intesa con Amrabat e Ribery è davvero ottima. Che possa essere l’uomo in più per Iachini? Questa possibilità non è da scartare e il caso Biraghi ne è la dimostrazione.