Stefano Pioli non è più l’allenatore della Fiorentina. L’allenatore ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni dall’incarico di responsabile della prima squadra, che domenica ha perso 1-0 in casa contro il Frosinone. Al termine di un confronto con il direttore generale dell’area tecnica Pantaleo Corvino, Pioli ha lasciato il centro sportivo, dove nel pomeriggio avrebbe dovuto dirigere l’allenamento. Lascia i viola al decimo posto in classifica e in semifinale di Coppa Italia. Secondo Sky, al suo posto sarà promosso Emiliano Bigica dalla panchina della Primavera. 

Ieri il club dei fratelli Della Valle aveva diramato un duro comunicato contro i calciatori e l’allenatore invitato a “gestire questo momento con la competenza e la serietà che ha dimostrato nella prima parte del campionato”.

Intanto questa mattina la ‘Curva Fiesole’ aveva risposto con una nota contro i fratelli Della Valle, accusati di essere “la vergogna di Firenze, di tenere in ostaggio la piazza, di sputare da anni sulla passione di una città intera, di scaricare le colpe su squadra e tecnico per tentare di salvare la faccia e di utilizzare la Fiorentina come mero strumento per i propri affari, cancellando ogni sogno e ambizione”.Invitandoli a “tacere e ad andarsene”.