Anche se domani sbarcherà a Torino il giocatore più forte del mondo,la presentazione di CR7 sarà molto semplice,senza nessun evento allo Stadium:

la conferenza stampa delle 18.30 all’Allianz Stadium è pronta a essere seguita da oltre 200 giornalisti accreditati e 30 televisioni da tutto il mondo. Torino è stata “addobbata” con circa 5.000 locandine preparate dall’Ascom-Confcommercio provinciale con un messaggio in portoghese: “Bem-vindo em Torino”, con riportata sopra l’immagine di Ronaldo che bacia un trofeo.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con il quotidiano La Stampa, è rivolta a tutte le attività commerciali iscritte all’Ascom della città. “Per Torino – spiega Maria Luisa Coppa, presidente di Ascom-Confcommercio Torino – l’arrivo di un campione come Ronaldo è una formidabile occasione di traino per l’economia e per il marketing. Da dieci giorni si parla della città in tutto il mondo”.

Ecco il programma del ronaldo day:

Ore 10: atterraggio a Torino-Caselle
Ore 11.30: visite mediche al JMedical
Ore 16: visita alla Continassa
Ore 18.30: conferenza stampa allo Stadium 

Sono 10 giorni che a Torino è scoppiata la CR7 mania, basta fare un giro nei negozi di Milano e Torino per capire la portata dell’acquisto della Juventus. Code alle casse nel negozio Adidas di Milano con persone che fotografano i manichini con la maglia di Ronaldo.

Lo store dello Staidum sempre pieno a ruba le maglie con il numero 7 e la scritta Ronaldo.

In questi giorni il portoghese ha raccolto l’attenzione di tutti i media e si è concretizzata con il viaggio in Grecia di Andrea Agnelli che ha sancito il buon esito della trattativa, il relativo annuncio e tutto il delirio successivo. In ogni caso l’effetto Ronaldo si può già toccare con mano e da domani sarà ancora più forte.

Migliaia di tifosi sono pronti all’esodo per vedere anche solo per un instante CR7, e la città si è già addobbata a festa.

Ancora un po’ di pazienza e poi tutti i tifosi della Juventus potranno godersi al 100% Cristiano Ronaldo. Ancora pazienza, ma l’attesa è ormai spasmodica, e tutti i supporters bianconeri non vogliono più aspettare.