Le prime tre gare di campionato hanno messo in luce, nonostante un inizio difficile per quel che riguarda il cammino e i punti fatti, i giovani viola. Castrovilli, Sottil, Ranieri e Venuti, sono i quattro ragazzi delle giovanili viola che dopo esperienze in B si sono visti assegnare la maglia da titolari. Gaetano Castrovilli è il nome sulla bocca di tutti, le ottime prove con Napoli e Juventus hanno dato una visibilità al ragazzo pugliese sui media nazionali. Roberto Mancini sabato scorso era al Franchi per valutarlo, non sarà certo una sorpresa, se questa sarà la crescita esponenziale in atto, trovarlo tra i convocati prossimi. Su di lui tante buone parole di referenza da Montella, secondo il quale può diventare il nuovo Antognoni, all’Unico Capitano stesso, che si è detto per certo che diventerà un ottimo calciatore. Ora la viola sta trattando con il procuratore Minieri, ex Florentia Viola, e l’accordo, come confermato da Barone è molto vicino. La scadenza sarà spostata in avanti, Repubblica parla del 2024, la GdS 2025.

Gli altri rinnovi

Rinnovi e adeguamenti in vista anche per gli altri classe 1999, figli della cantera viola. Sottil, Ranieri e Venuti sono tutti pronti a prolungare i propri contratti: tutti calciatori che nel mercato estivo erano stati richiesti da più squadre, ma che la trasferta americana ha permesso a Montella di provarli e di ritenerl pronti già da subito. Magari come prime alternativa ai titolari, ma forze fresche già pronte. Alternative che hanno permesso a Pradè di puntare su titolari “esperti”, avendo come primi ricambi, ma che hanno già giocato da titolare, il possibile futuro viola.