Lucas Paquetà è un nuovo giocatore del Lione, nelle casse rossonere verranno versati 21 milioni di euro oltre ad una percentuale sulla futura rivendita del brasiliano. Con questi soldi il Milan si ritufferà sul mercato per accontentare le richieste del tecnico Stefano Pioli e quantomeno assicurargli un centrale difensivo. Ma andiamo ora a vedere l’effetto economico sul bilancio relativo a questa cessione, in questo caso è Calcioefinanza.it a fare i conti in tasca ai rossoneri.

Lucas Paquetà è sbarcato a Milano durante il mercato invernale del 2019 ed è stato pagato la cifra di 38,4 milioni di euro prelevandolo dal Flamengo. E’ stato quindi firmato un contratto fino al 30 giugno del 2023. Il valore del giocatore al 30 giugno 2020 è sceso a 25,25 milioni tenuto in considerazione l’ammortamento di 8,4 milioni. Con la cessione di Paquetà il Milan a bilancio dovrebbe segnare quindi una minusvalenza di 4,25 milioni se si tiene conto del residuo a fine giugno, ma tenendo conto del minore ammortamento ed il risparmio dello stipendio lordo la dirigenza rossonera realizzerà invece una preziosa plusvalenza di 6,52 milioni di euro.