Dopo l’arrivo del nuovo allenatore Paulo Fonseca, la Roma si prepara a compiere le prime operazioni sia in entrata ma soprattutto in uscita. A tal proposito la società giallorossa è pronta a completare cessioni importantissime e dolorosissime per i sostenitori della squadra capitolina.

-Operazioni in uscita

La trattativa che porterà Kostas Manolas a Napoli per ben 36 milioni, sembrava pronta ad essere conclusa, con Amadou Diawara che si trasferirebbe nella Capitale,ma da quanto trapela nelle ultime ore Roma e Napoli non hanno trovato l’accordo, ci sarebbero 5 milioni a separare il greco dalla maglia azzurra, nuovi contatti nelle prossime ore, la fumata grigia è dovuta al fatto che Aurelio De Laurentis non intende andare oltre gli 11 milioni di euro più il cartellino di Diawara, quest’ultimo valutato 25 milioni dal patron azzurro. Ma il neo-diesse giallorosso Petrachi ha ribadito le richieste del presidente giallorosso, 16 milioni più il giovane centrocampista ex-Bologna. Se la trattativa decollerà il difensore greco è pronto a firmare il contratto che lo legherà al Napoli, dove percepirà circa 4.5 milioni a stagione. Altro pezzo da novanta che lascerà Roma è Edin Dzeko pronto a trasferirsi alla corte di Antonio Conte, l’attaccante bosniaco sembra adesso più vicino all’Inter che avrebbe rimodulato l’offerta ( 10 milioni più l’attaccante classe 2001 Vergani). Sono in uscita anche Bruno Peres direzione Besiktas, Nzonzi verso il Lione, Marcano direzione Porto. Situazione da risolvere è quella di Stephan El Shaarawy che però è in bilico, visto che spetta a lui se accettare o meno la ricchissima offerta cinese, anche se nelle ultime ore sembrerebbe quasi certa la sua permanenza nella Capitale, il Faraone è pronto a rinnovare, la sua richiesta è di 4 milioni a stagione. Infine pronta un’altra trattativa sull’asse Roma-Juventus, con i bianconeri che ,dopo aver chiesto informazioni su Lorenzo Pellegrini e Nicolò Zaniolo, sono interessati al giovane terzino sinistro Luca Pellegrini, che ha terminato l’ultima stagione in prestito al Cagliari e rendendosi protagonista con la Nazionale Under 20. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport Paratici è disposto a mettere sul piatto circa 10 milioni di euro.

-Operazioni in entrata

Per quanto riguarda invece il mercato in entrata si cerca il sostituto di Manolas. Il neo-diesse Petrachi, a tal proposito, ha incontrato l’entourage di Marc Bartra, l’ex-Barcellona è uno dei tanti nomi sondati dalla Roma. L’incontro sembra aver riportato esito positivo, con le due parti che avranno la possibilità di aggiornarsi nelle prossime settimane. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta.it si parla di un prestito con obbligo di riscatto fissato a 20 milioni, ma la richiesta del Betis è di 25 milioni. Altri nomi per il post-Manolas sono quelli del danese attuale difensore della Sampdoria Andersen, il centrale della Fiorentina Pezzella, si parla anche di Mancini dell’Atalanta e del brasiliano del Santos Verissimo. Ruolo caldo è anche quello del portiere, con la partenza quasi certa di Robin Olsen, che non ha convinto praticamente nessuno, il futuro portiere giallorosso potrebbe essere Pau Lopez, anche quest’ultimo come Bartra milita nel Betis Siviglia, su di lui l’investimento da fare sarebbe oneroso, si parla di circa 20 milioni di euro.