Giornata frenetica e importante in casa giallo-rossa. La società capitolina avrebbe trovato il sostituto di Nainggolan, sempre più vicino all’Inter. Si tratta di Javier Pastore, trequartista del Psg. Nella mattinata Monchi ha contattato l’entourage dell’argentino che vuole tornare in Italia e apprezza Roma. La società francese chiede circa 20 milioni di euro, bonus compresi. Pastore è disposto anche a ridursi l’ingaggio: infatti si parla di 3,5 milioni all’anno. La trattativa è ben avviata e, in queste ore, ci potrebbe essere un’accelerata importante. Intanto oggi ha rinnovato anche l’allenatore Di Francesco: il pescarese aveva il contratto in scadenza nel 2019 ma i capitolini sono soddisfatti dei risultati e hanno voluto prolungare il matrimonio.

In uscita,  come ben sappiamo, ci sono Nainggolan e, con un’ottima offerta, il portiere Alisson. Il belga ha scelto l’Inter e le due società stanno trattando da una settimana. Monchi vorrebbe 35-40 milioni cash mentre Ausilio offre 30 e una contropartita tecnica: nelle ultime ore gira il nome del giovane Pinamonti, assistito da Raiola. Per il portiere brasiliano dovrebbe arrivare l’offerta del Real Madrid: i Campioni d’Europa sono disposti a mettere sul piatto ben 75 milioni di euro. Valutazione che farebbe vacillare tante società: la Roma potrebbe anche rifiutare ma il giocatore potrebbe spingere per la soluzione spagnola. Con le valige in mano  c’è anche Bruno Peres: la Roma aveva trovato l’accordo con il Torino, per un gradito ritorno, ma il terzino non ha ancora accettato e aspetta altre proposte (potrebbe interessare anche all’Inter visto che i nerazzurri cercano un terzino destro e Peres, con Spalletti, aveva fatto un ottimo campionato)