La dirigenza rossonera sta affrontando in questi giorni la questione legata ai rinnovi, importante in questa fase definire i punti fissi del Milan che verrà, poi si completerà la squadra con i dovuti rinforzi. Attesa per l’incontro con Mino Raiola.

Milan, è attesa la presenza di Mino Raiola in sede per definire il rinnovo di uno dei giocatori più rappresentativi di questi ultimi anni, il capitano Alessio Romagnoli – come sappiamo – ha in essere un contratto che scadrà al 30 giugno 2022 e la dirigenza vuole scongiurare il pericolo di arrivare al prossimo anno con il rischio di perdere il giocatore a parametro zero.

La posizione è al momento invariata, ragioniamo sulle stesse cifre di alcuni mesi fa, il Milan propone un rinnovo del contratto a 3,5 milioni a stagione, ingaggio percepito attualmente, mentre l’agente italo olandese avrebbe avanzato richieste intorno ai 6 milioni, cifra ritenuta esagerata dal club meneghino.

La scelta di non venire incontro alle richieste del giocatore sono state fatte in base a quanto si è visto in campo durante gli ultimi periodi, l’evoluzione di Romagnoli non si è vista, anche durante questa stagione sono spesso stati commessi gli stessi errori, certe leggerezze non più tollerate soprattutto se la prossima stagione si giocherà una competizione importante come la Champions, il riscatto di Tomori ha fatto il resto.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, Maldini mette tutti d’accordo: nuova formula per Tonali

Barcellona alla finestra

In caso di non accordo con le cifre per il rinnovo e ci sbilanciamo sul fatto che la rottura sia vicina, parecchi sarebbero i club alla finestra per acquistare il difensore centrale rossonero. In primis troviamo il Barcellona il cui Laporta vanterebbe ottimi rapporti proprio con Mino Raiola. Ben sappiamo quanto il Milan si sia rifatto sotto per cercare un vice Theo Hernandez, piace infatti moltissimo un nome non certo nuovo, quello di Junior Firpo anche se al momento è prematuro parlare di un possibile scambio di cartellini.