Clamorosi sviluppi intorno ad uno degli attaccanti più prolifici, ma anche chiacchierati d’ Europa, la sua partenza dal Psg scatena ogni tipo di voce di mercato, parecchi sarebbero i club alla finestra, anche il Milan – a determinate condizioni – potrebbe farsi sotto.

Mauro Icardi lascerà il Paris Saint Germain, l’attaccante avrebbe già comunicato la sua decisione alla dirigenza francese.  Nonostante il considerevole bottino di 32 gol in 60 partite, il 28enne argentino non si sente parte del progetto di Pochettino pertanto avrebbe maturato in questi ultimi mesi la decisione di cambiare aria chiedendo a Leonardo di sondare le offerte che via via starebbero arrivando.

Icardi ha un desiderio, quello di tornare a giocare in Italia, la Serie A è il campionato che più di tutti preferisce e che lo ha visto protagonista con la maglia dell’Inter. La moglie del giocatore Wanda Nara starebbe spingendo per un ritorno a Milano, ben conosciamo infatti gli impegni lavorativi presso la città meneghina e la soluzione sarebbe anche gradita per il proseguio degli studi dei figli.

Alla finestra ci sarebbero Juventus RomaParatici è un forte estimatore del giocatore, fu proprio lui infatti a portarlo in Italia nel 2011 ai tempi della Sampdoria, mentre la Roma potrebbe sfruttare l’occasione per accogliere nel migliore dei modi Mourinho regalandogli il primo vero colpo in attacco.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Brahim Diaz vuole il Milan: le prossime mosse di Maldini

La posizione del Milan

Il Milan è alla ricerca di un attaccante e da parecchio tempo starebbe seguendo Mauro Icardi con estrema attenzione, numerose sono state le occasioni di contatto con la moglie Wanda, ma l’alto ingaggio del giocatore ha sempre frenato ogni trattativa. Nonostante una migliorata situazione economica generale, il Milan non è ancora nelle condizioni di permettersi spese folli, pertanto la soluzione Icardi parrebbe del tutto fuori dalla portata dei rossoneri che avendo rinnovato Ibrahimovic di certo si troverebbero in difficoltà a tirare fuori ulteriori 9 milioni per l’ingaggio dell’argentino.

Ma veniamo ora ad una situazione che si potrebbe verificare qualora Icardi non dovesse trovare pretendenti, il Milan potrebbe chiedere l’attaccante in prestito con la formula del diritto di riscatto, sarebbe questa l’unica maniera per mettere le mani sul giocatore, sempre ovviamente che il PSG fosse d’accordo ad intervenire sul pagamento di parte dell’ingaggio. Riteniamo che tale eventualità sia remota e che il Milan abbia Vlahovic come prima scelta, ma sappiamo che nel mercato ogni pista vada seguita e soprattutto fino all’ultimo non venga a priori esclusa.