Il Milan vuole puntellare la difesa e con essa anche gli altri reparti, in queste settimane la dirigenza sarebbe concentrata dapprima sui rinnovi dei contratti in essere e sulla gestione dei prestiti che non saranno riscattati, in primis quello del difensore proveniente dall’Atalanta.

Milan, uno dei tanti giocatori provenienti da prestiti non riscattati è Mattia Caldara, il difensore centrale sarà quindi di ritorno dall’Atalanta, gli orobici infatti non sono convinti delle condizioni fisiche del ragazzo ed avrebbero deciso di non effettuarne il riscatto. Il classe 1994 ha subìto purtroppo numerosi infortuni che di fatto ne stanno minando una carriera iniziata anni fa sotto i migliori auspici, in lui si vedevano numeri importanti, ma la troppa fragilità gli ha impedito di effettuare quel processo di crescita così bene intrapreso.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Calciomercato Milan, Ibra chiama Icardi, ma non solo: individuata la terza punta

La scelta di Pioli

Alle battute iniziali la dirigenza sembrava dell’idea di piazzare nuovamente Caldara in prestito, non è comunque detto che non succederà, ma il tecnico Pioli vorrà valutare personalmente il ragazzo durante il ritiro che inizierà l’otto luglio a Milanello. Si valuteranno in primis le condizioni fisiche, ma non solo, Caldara potrebbe rappresentare un ottimo rinforzo insieme a Matteo Gabbia che potrebbe rimanere tra le fila rossonere.