Adam Marusic è diventato un giocatore fondamentale nello scacchiere di Simone Inzaghi, che lo ha schierato ovunque gli sia servito in un determinato momento. Dunque per la sua applicazione e per il suo adattarsi ha convinto la società ad un rinnovo di contratto con ritocco dell’ingaggio.

Il calciatore montenegrino è arrivato alla Lazio nell’estate del 2017 per 7 milioni di euro dall’Ostenda e dopo dei campionati altalenanti nel livello delle prestazioni e dopo numerosi infortuni, in questa stagione si è affermato come un jolly difensivo a tutto tondo. Infatti è stato schierato nel suo ruolo naturale di esterno destro, nel ruolo di esterno sinistro e anche come braccetto difensivo a destra (una volta anche a sinistra).

In tutti questi ruoli si è distinto per la sua forza fisica, infatti nella corsa e nei contrasti in pochi riescono a metterlo in difficoltà. Nel ruolo di braccetto difensivo è emersa anche la sua abilità tattica nel leggere l’azione e i movimenti dell’attaccante. Per questo motivo Simone Inzaghi, nell’attesa del recupero di Luiz Felipe, ha schierato Marusic al fianco di Acerbi e Radu, consolidando un reparto difensivo che aveva nel lato destro, il lato debole della retroguardia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO>>> Calciomercato Lazio, la lista dei desideri di Inzaghi: tutti i nomi

Lazio, il rinnovo di Marusic: le cifre

Calciomercato Lazio, rinnovo Marusic

La società biancoceleste non vuole farsi soffiare da sotto al naso le prestazioni di Adam Marusic, corteggiato in passato dal Paris Saint Germain, allora è pronta ad offrirgli un rinnovo di contratto, che è in scadenza nel 2022, e conseguentemente un ritocco dell’ingaggio che al momento è di 800 mila euro. Sono iniziate le trattative tra Mateja Kezman e la dirigenza, al momento le parti sono distanti, ma l’intenzione è quella di continuare il cammino con la maglia biancoceleste.