Antonio Conte, tecnico leccese dell’Inter, in questa stagione sta dominando il campionato con  la sua squadra con la quale sta riportando dopo 10 anni uno scudetto in casa Inter.

La squadra di mister Conte ha ammazzato il campionato nel girone di ritorno con ben 11 vittorie di fila, battuto il record del Milan di Sacchi fermo a 10, ed ora con un vantaggio di 11 punti sui cugini rossoneri, bastano 13 punti in 8 giornate per vincere il 19° scudetto nella storia nerazzurra. Tante critiche al gioco espresso dalla squadra dagli opinionisti, che si lamentano del fatto che l’Inter giochi solamente in contropiede, ma per quanto uno possa lamentarsi, una squadra gioca come meglio crede, e se si ottengono 11 vittorie di fila nel girone di ritorno un motivo ci sarà. Ma nonostante questo straordinario campionato, la situazione societaria non fa dormire sonni tranquilli Conte, e per questo sta iniziando a valutare alcune proposte che gli sono arrivate sul piatto nelle ultime settimane.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO 》》》https://www.calciostyle.it/calciomercato/calciomercato-liverpool-inter-juve.html

Calciomercato Inter: offerta importante dalla Premier per Conte

calciomercato inter, ranocchia kolarovInfatti negli ultimi giorni secondo Interlive.it, il tecnico leccese è finito nel mirino del presidente del Tottenham Levy, che lo vorrebbe al timone della sua squadra nella prossima stagione al posto di Jose Mourinho.  La posizione dello “special one” è in pericolo, e la non quale alla prossima Champions League porterebbe ad un esonero, l’ennesimo negli ultimi anni per un tecnico che ha vinto tutto in carriera. L’offerta del presidente all’attuale allenatore dell’Inter è di un triennale da 17 milioni di euro a stagione, quindi in totale 51 milioni di euro. Il tecnico ha il desiderio di tornare in premier dopo l’esperienza alla guida del Chelsea, ma ora sta bene a Milano e vorrebbe rispettare il suo contratto in scadenza nel giugno 2022. Ma in caso di mancanze finanziarie e di mercato da parte del club nerazzurro, non si esclude una possibile separazione, come già fatto da Conte in passato con la Juventus, quando per divergenze sul mercato ha rassegnato le dimissioni. Vedremo quale sarà la squadra che allenerà nella prossima stagione Conte, ma ora in testa ha il solo obiettivo di togliere lo scudetto dopo 9 anni alla Juventus.