Il Cagliari è la difesa da rivedere o meglio da ricostruire. Il reparto arretrato è uno dei talloni d’Achille della squadra attualmente guidata da mister Walter Zenga. A fine stagione molti calciatori saluteranno il club di Tommaso Giulini. Lo sloveno Klavan lascerà la Sardegna a parametro zero, Cacciatore è sulla lista dei partenti, mentre anche Luca Pellegrini rientrerà alla Juve per fine presto. Il greco Lykogiannis invece è la j punto interrogativo. Confermati Luca Ceppitelli, Fabio Pisacane, Walukiewicz e probabilmente Faragò. Servirà un intervento massiccio in fase di calciomercato per ricostruire.

Cagliari difesa, cosa si cerca e cosa serve

Per rifondare il reparto servono calciatori giovani, con una discreta esperienza e soprattutto vogliosi di farsi notare e magari rubare il posto ai titolari attuali. Questa è la ricetta indispensabile per crescere, portare avanti un gruppo. Prendere calciatori a fine carriera potrebbe rivelarsi un grave errore. Srna e altri dimostrarono di non essere calciatori adatti a sviluppare un certo tipo di discorso. Arrivare a fine carriera significa avere senza dubbio un bagaglio di esperienza importante, ma si rischia di avere in gruppo, calciatori senza piu stimoli. Questi ultimi, soprattutto nel calcio moderno, rappresentano il sale del gioco. Senza di essi, anche un campione rischia di fare figure barbine, e di risultare inadatto a giocare a determinati livelli. Carli dovrà essere lavorare in tal senso.