Ronald Koeman non è mai stato così vicino all’esonero dal Barcellona.

L’ennesimo risultato deludente nel match di Champions contro il Benfica fa traballare e non poco la panchina del tecnico olandese.

Un Barcellona in totale decadenza, come non lo vedevamo da decenni. I 12 punti in 6 partite di Liga, l’ennesima sconfitta pesante nella coppa dalle grandi orecchie ed un gioco che stenta a decollare sono tutte cause che stanno nuocendo alla panchina di Koeman, sempre più vicino all’esonero.

I blaugrana stanno attraversando un periodo nero, buio, come da anni non si vedeva. L’addio di Messi ha lasciato non pochi strascichi di malcontento, proiettatisi anche nel rettangolo di gioco, dove gli spagnoli non riescono ad esprimersi al meglio.

Ecco perché Laporta starebbe seriamente pensando all’esonero di Koeman, il primo responsabile di una debacle senza precedenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO>>>Consigli Fantacalcio settima giornata, chi schierare: difensori top e flop

Barcellona, Pirlo in pole per la panchina

Barcellona

 

Andrea Pirlo potrebbe presto tornare ad allenare in una delle panchine più roventi d’Europa.

Il summit svoltosi nella notte tra la dirigenza spagnola ha evidenziato un minimo comun denominatore comune: Ronald Koeman sarà esonerato.

La società ha voglia di cambiamento, cercando di imprimere una scossa anche alla squadra, protagonista di prestazioni non all’altezza del nome del club.

I tre tecnici in lizza per sostituire l’olandese sono Xavi, Roberto Martinez e Andrea Pirlo.

Proprio quest’ultimo sarebbe il candidato numero uno per la panchina del Barca, con una trattativa già avviata tra l’entourage del tecnico ex Juve ed i capi blaugrana.

Sono ore torride, caldissime, volte a decidere il futuro di uno dei club più prestigiosi d’Europa.