Matteo Lovato, centrale difensivo classe 2000, con la maglia del Verona ha collezionato in tutte le competizioni 24 presenze.
Arrivato a Verona nel gennaio 2020 dal Padova per un milione di euro, in questa prima stagione in serie A ha stupito tutti nella prima parte della stagione prendendosi il ruolo di protagonista della difesa a 3 scaligera di mister Juric. Nella seconda parte della stagione ha giocato poco a causa di diversi problemi fisici. Nonostante questo molti club hanno mostrato interesse per portarlo via da Verona, soprattutto nelle ultime ore si parla di forte interessamento da parte dell’Atalanta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO 》》》https://www.calciostyle.it/calciomercato/latalanta-ci-ritenta-per-boga.html

Atalanta, rinforzi super per la difesa: i nomi

Juve Milan

Secondo Calciomercato.com, la dirigenza della Dea sta cercando un difensore centrale per la prossima stagione, e fra i nomi nella lista della dirigenza spicca quello di Lovato. Il contratto del calciatore scade nel giugno 2024, e il Verona per il suo cartellino chiede una cifra intorno ai 20 milioni di euro, cifra ritenuta eccessiva dalla dirigenza bergamasca. Oltre al talento italiano nella lista dei centrali difensivi ci sono anche Tomiyasu del Bologna e Lucumi del Genk.

Per il centrale nipponico si lavora per prenderlo scambiando il cartellino con Musa Barrow, che il Bologna deve riscattare dall’Atalanta per 15 milioni di euro. Invece per il centrale colombiano del Genk, la società sta valutando di acquistarlo solo se la trattativa con Tomiyasu non andrà a buon fine. Vedremo cosa accadrà nelle prossime settimane ma la società bergamasca ha deciso di investire nel reparto arretrato e i nomi della lista sono principalmente 3: Lovato, Tomiyasu e Lucumi.