La Supercoppa Femminile 2019 è della JUVENTUS WOMEN

Si è giocata oggi alle 12.30 a Cesena la finale dando vita ad una bellissima partita come pronosticato senza disattendere le attese. La Juventus Women ha vinto e si è presa la rivincita sulla Fiorentina. Vinta meritatamente, la Fiorentina paga i troppi infortuni e troppo rimaneggiata nonostante sia rimasta in partita sino all’ultimo.

Primo tempo

Il primo tempo è della Juventus, che all’11esimo passa in vantaggio con un destro Girelli su filtrante di Galli e velo di Cernoia. Ghiotta occasione per la Juventus che esce di pochissimo al 34′ sempre con Girelli di testa e nuovamente al 47′ per Aluko.

Nella prima parte di gioco la Fiorentina sembra un pò frenata, timorosa nei confronti della squadra bianconera. Probabilmente le precedenti sfide di Campionato, Coppa Italia hanno lasciato un ò il segno avendo sempre giocato molto bene la squadra viola non è riuscita a portare a casa il risultato. Solo nella Supercoppa 2018 la Fiorentina è riuscita a battere la squadra torinese.

Ammonita Parisi per fallo su Aluko.

Secondo tempo

La Fiorentina rientra meno timorosa rispetto alla prima sessione di gioco, i cambi del ct Cincotta inserendo due attaccanti fuori Adami e dentro Ilaria Mauro e poco dopo fuori Bonetti dentro De Vanna.

Al 23′ palo di Aluko. Per la Juventus fuori Rosucci dentro Maria Alves e fuori Cernoia per crampi dentro Caruso.

Da segnalare un duro scontro tra Breitner (Fiorentina) e Pedersen (Juventus) con medicazione al naso per la giocatrice viola che non vuole assolutamente lasciare il campo di gioco. Esce Tortelli (ammonita) ed entra Philtjens

Al 79′ la Fiorentina sfiora il vantaggio con De Vanna e l’azione successiva splendida azione tra Aluko e Maria Alves in contropiede ma fuori dalla porta.

Terza ammonita delle viola Agart per fallo su Maria Alves che dà un ottima possibilità alla Juventus su calcio di punizione che tira direttamente in porta, ottima la parata di Ohrstrom. Fuori Aluko e dentro Staskova.

Al 92′ Andrea Staskova chiude la partita che su una splendida palla di Aluko si trova da sola con il portiere e con la sua solita freddezza tira in porta siglando il 2 – 0. La Staskova esulta alla Cristiano Ronaldo.