Dopo le due splendide stagioni sulla panchina della Juventus Women con la conquista di 2 scudetti e una coppa Italia, Rita Guarino rinnova il suo contratto con la Juventus fino al 2021.

Appena pubblicato il comunicato ufficiale dalla Società Juventus sul proprio sito, orgogliosa di aver prolungato il contratto all’attuale ct delle Juventus Women e di tutto il suo staff.

Pertanto il contratto è stato prorogato sino al 2021 anche per Matteo Scarpa (viceallenatore) Emanuele Chiappero (preparatore atletico) e Giuseppe Mammoliti (preparatore dei portieri).

Le parole di Rita Guarino alla stampa “Onorata del rinnovo. Nella Juventus Women c’è tanto di mio”.

Ecco il comunicato ufficiale del club bianconero:

Il legame tra Rita Guarino e le Juventus Women è sempre più forte: il coach oggi ha infatti prolungato il suo contratto fino al 2021. Insieme a Rita, hanno prolungato il loro rapporto con Juventus anche i membri del suo staff: il vice allenatore, Matteo Scarpa, il preparatore atletico Emanuele Chiappero e il preparatore dei portieri Giuseppe Mammoliti.

Un ulteriore segno di continuità per la squadra bianconera, che fin dalla nascita (estate 2017) ha avuto lei come guida. Una storia fatta di successi: oltre ai due Scudetti e alla Coppa Italia, Rita ha collezionato fino ad ora 63 match ufficialivincendo 50 partite in totale. Una percentuale straordinaria. «Per me è un privilegio e un onore sedere su questa panchina. Una soddisfazione ancora più grande perché questa è una squadra nata tre anni fa su un foglio bianco ed ho messo tanto di mio insieme a Stefano Braghin per costruirla. Vederla crescere è un motivo d’orgoglio».

IL CONCETTO DI VITTORIA

«Il mio concetto di vittoria non può prescindere dalla prestazione. Ogni giorno bisogna lavorare per migliorarsi e aggiungere un tassello per costruire qualcosa di importante. Il risultato è una conseguenza di tutto questo. Nelle prime due stagioni, dove abbiamo vinto tanto, sono state determinanti molte cose. Il primo anno è stato decisivo l’entusiasmo di un progetto nascente in una società importante, tutto era sotto un fluido magico di una energia positiva, in un contesto dove la mentalità bianconera si fa sentire. Nel secondo anno c’è stata sempre sempre più coesione e il valore della rosa ha ancora fatto la differenza. La forza di un allenatore la fa sempre la squadra ed io ho la fortuna di avere un gruppo ampio che mi permette di fare delle scelte».

LA NUOVA STAGIONE

«Siamo ancora all’inizio. Ho chiesto alle mie giocatrici di prendere atto di una maggiore consapevolezza. Dopo due anni siamo tutte maturate e cresciute. Il livello si sta alzando sempre di più. Adesso incontriamo squadre che spostano il baricentro, ti mettono in difficoltà, non sarà semplice rimanere per troppe volte con la porta inviolata. La Serie A di questa stagione vede squadre sempre più attrezzate. Se fino a qualche anno fa i risultati in certe partite erano abbastanza scontati, adesso non è più così. Qualsiasi gara va preparata al massimo, bisogna giocare dando sempre il cento per cento. Tutti entrano in campo per vincere e per metterti in difficoltà».